fbpx
  • THE GIPSY SALMON_FINE VIAGGIO

    ALLA FINE DI UN LUNGO VIAGGIO: THE GIPSY SALMON TRA SOGNO E REALTA’

    Riflessioni di fine viaggio. 26 di Novembre 2018. 392 giorni e 16 paesi dopo è il momento di salire sull'aereo che mi riporterà a casa. E' il 23 Dicembre 2019 e i sento come se fosse i momento di svegliarsi la mattina, interrompendo un sogno bellissimo. Questo viaggio mi ha dato tanto e mi ha insegnato ancor di più, ecco quindi che a mesi dal mio rientro è il momento di fare insieme a voi qualche riflessione di fine viaggio.

  • quito_vista dalla basilica

    QUITO, GEMMA COLONIALE A 3000 MT DI ALTEZZA

    Quito, la capitale dell'Ecuador, è una splendida, immensa città accoccolata tra i vulcani alla ragguardevole altezza di quasi 3000 mt. Ma non solo, il suo centro storico é una delle gemme coloniali meglio conservate dell'America latina. Una meta perfetta per iniziare a scoprire la tradizione, la cultura e la cucina dell'Ecuador, un paese affascinante, ricco di biodiversità e di splendidi paesaggi, nonché ancora praticamente ignorato dal turismo di massa.

  • mercato Otavalo

    GIPSY ECUADOR: LA NOSTRA ULTIMA FRONTIERA

    Eccoci arrivati al momento di attraversare la nostra ultima frontiera. Lasciamo la Colombia ed entriamo in Ecuador, la meta finale del nostro viaggio. Perché se doveva esserci una fine, non poteva essere che qui in Ecuador, un ritorno alle origini, al paese che a dato a Johnny le sue radici e a me Johnny. È la nostra seconda volta qui, ma ora potremo godercelo senza la fretta di una vacanza, vivendocelo giorno per giorno. Iniziamo con l’esplorazione di un monumento molto particolare: il cimitero di Tulcan, un capolavoro dal fascino onirico di arte topiaria (ovvero sculture di piante, ebbene sì, si impara sempre qualcosa di nuovo), per poi spostarci ad Otavalo, sede -udite udite- del più grande mercato andino del Sud America! Venite con noi a scoprire uno dei paesi meno conosciuti ma più interessanti dell’America Latina, l’Ecuador!!

  • LA PASSEGGIATA LUNGOFIUME

    GIPSY CALI, BELLA VITA A SUON DI SALSA

    Cali, una città che vive al suono di salsa e che, naturalmente, non dorme mai. Non voglio tanto raccontarvi di cosa vedere o fare a Cali, perché credo che la cosa più importante da spiegare riguardo a questa città sia ‘perché è cosi difficile lasciarla?’ Non è una città di strabilianti bellezze ma ha un’atmosfera unica, che non può lasciare indifferente nemmeno chi un grande fan dei ritmi latini non é: tra lezioni di salsa (esperienza da non perdere a Cali!) notti di festa, nuove amicizie e pigri pomeriggi, i giorni qui passeranno così veloci che non sarete mai pronti a partire, proprio come é capitato a noi.

  • VALLE DEL COCORA, COLOMBIA

    IMPERDIBILI COLOMBIANI: L’EJE CAFETERO E LA VALLE DEL COCORA

    L’esplorazione dell’affascinante territorio colombiano continua. É ora il momento di raggiungere uno dei paesaggi più iconici del paese, il ‘Paisaje Cultural Cafetero’, o semplicemente Eje Cafetero. Nel distretto del caffè, in cui viene prodotta una delle migliori varietà di caffè al mondo, c’è tanto da fare e da vedere: facendo base nel tranquillo e caratteristico paesino di Salento si può visitare la meravigliosa valle del Cocora, in cui crescono le palme più alte del mondo, si può fare un tour (o pernottare) in una finca cafeteria tradizionale o ancora esplorare la bellissima natura circostante, tra fiumi, cascate e passeggiate a cavallo. Date un occhio al calendario degli eventi, potreste anche avere la fortuna di imbattervi in una delle tante manifestazioni culturali che animano la regione durante tutto l’anno, come è capitato a noi con la tradizionale - e divertentissima- sfilata del Yipao. Benvenuti nel cuore pulsante della Colombia rurale!

  • GUATAPE, ANTIOQUIA

    LA MAGIA GUATAPE’, IL PUEBLO PIU’ COLORATO DEL MONDO!

    C’era una volta un paesino tutto colorato, abitato da persone sempre sorridenti, che amavano colorare le loro case con i più brillanti colori dell’arcobaleno, così da farle assomigliare ad appetitosi dolcetti glassati. Il paesino di trovava a pochi passi da un’enorme pietra solitaria, arrampicandosi sulla quale si poteva ammirare un paesaggio fatto di piccoli specchi d’acqua azzurra da cui spuntavano collinette verde smeraldo.... .....Per una volta la realtà batte la fantasia, questo paesino esiste davvero e si trova a pochi passi da Medellin: è Guatapé, il più incantevole Pueblito incontrato nel nostro girovagare in Colombia!

  • MEDELLIN CITY OF CONTRASTS

    GIPSY MEDELLIN E IL RINASCIMENTO COLOMBIANO

    Parliamo di Medellin, la città dell’eterna primavera, la città dei contrasti, la città della rinascita. Una moderna metropoli adagiata tra verdi montagne, che affonda le sue radici in un passato tormentato ma innalza la testa verso un futuro radioso, conquistato grazie alla resilienza e alla voglia di riscatto dei suoi abitanti che, anche grazie al turismo, sono riusciti a trasformare il volto della loro città e delle sue “comuna”. Oggi la città è sicura, piena di cose interessanti da fare, di turisti e expat che hanno scelto Medellin come loro nuova casa grazie al clima idilliaco, ai costi della vista contenuti, alla buona qualità di vita ed alla brillante nightlife! Una città da scoprire e da vivere che, se non si fosse capito, a noi è piaciuta un sacco!

  • ISLA MUCURA, SAN BERNARDO

    L’ARCIPELAGO DI SAN BERNARDO: PERCHE’ PER NOI E’ UN NO

    Quando i miei genitori hanno deciso di venirci a trovare per una breve vacanza in Colombia, siamo stati in dubbio su dove portarli per qualche giorno di perfetto relax caraibico: San Andres o l'Arcipelago di San Bernardo? La scelta è ricaduta su San Andres, ma dopo la loro partenza voleva toglierci questo dubbio: San Bernardo, a poche ore da Cartagena, potrebbe essere quel paradiso ancora non troppo sfruttato che abita I nostri sogni? Così approdiamo ad Isola Mucura, carichi di speranze che ahimè, per una volta, vengono disilluse. Per una volta dobbiamo dirlo, l'arcipelago di San Bernardo proprio non ci ha conquistato. Ecco qui il perché.

  • CARTAGENA DE INDIAS

    CARTAGENA DE INDIAS: LA SPLENDENTE PORTA DELLE AMERICHE

    Tre giorni per scoprire una delle città che più abbiamo amato in tutto il nostro viaggio: Cartagena de Indias. Tra la grandiosità della vecchia ‘Ciudad Amurallada’ e il fascino a mille colori di Getsemanì, ecco alcuni dei motivi per cui Cartagena si merita di essere visitata una volta nella vita!

  • VILLA DE LEYVA, PLAZA MAYOR

    LE ANDE COLOMBIANE TRA PUEBLOS COLONIALI E NATURA: VILLA DE LEYVA, BARICHARA E SAN GIL

    Seconda settimana in Colombia, iniziamo a dirigerci verso nord per raggiungere la costa Caraibica, addentrarci nel cuore delle Ande. Qui incontreremo cartoline dell’epoca coloniale, i pueblos di Villa de Leyva e Barichara, e l’inaspettata San Gil, meta di tutti gli amanti degli sport estremi a contatto con la natura, che in questa zona da prova di un’incredibile bellezza, tra scenari tropicali, verdissime montagne, deserti e fiumi impetuosi. Benvenuti nella Colombia più nascosta, benvenuti nella mitica cordigliera delle Ande!

Translate »
Follow by Email
Instagram